• Giacomello Case

OFFRI CASA?

Sappiamo mantenere la fuducia della clientela da oltre 30 anni.

Inviaci la tua richiesta.

PERMUTA LA TUA CASA

Richiedi il servizio di permuta sul tuo immobile.

INVIA

Richiedi Stima

Affitto o vendita? Richiedici un appuntamento immediato.

Contattaci »

CERCHI CASA?

Inviaci un messaggio, ti risponderemo entro 24 ore.

Clicca qui!

Certificazione energetica

Rivolgiti a noi per avere a disposizione seri professionisti a CONDIZIONI AGEVOLATE.

Contattaci!

L’Agenzia delle Entrate certifica che il mercato immobiliare abitativo ha invertito la tendenza negativa e dopo 7 anni è finalmente in crescita

Il mercato immobiliare delle abitazioni, dopo una lunga e inesoarbile discesa iniziata con il 2007, torna a crescere nel 2014, a comprovarlo è l'Agenzia delle Entrate in collaborazione con Abi con la pubblicazione del Rapporto Immobiliare 2015.

Nel 2014 le unità abitative compravendute sono state 421mila unità, il 3,5% in più rispetto l’anno prima e comunque molto al di sotto delle compravendite che si realizzavano negli Anni '80.

Il rapporto immobiliare identifica quattro i fattori principali in grado di innescare questa fase di crescita:

    la riduzione dei prezzi delle abitazioni che tra il 2011 e il 2014 sono calati del 12%;

    il numero mai così basso delle compravendite;

    l'ulteriore diminuzione dei tassi di interesse;

     la maggior fiducia delle famiglie.

Anche l‘accesso delle famiglie italiane all'acquisto di un'abitazione è migliorato, infatti l’indicatore di accessibilità (affordability index) è cresciuto del 2,3% in un anno salendo al 9%.

Questo indicatore di accessibilità, secondo infatti l’Agenzia delle Entrate, dipende oltre che dai tassi di interesse e dalla percentuale di finanziabilità in relazione al valore (mediamente l’80%), dal  prezzo della casa e dal reddito disponibile delle stesse famiglie.

In altre parole nel quarto trimestre del 2014 per la famiglia media italiana erano necessari 3 anni e 204 giorni del proprio reddito per comprare una casa, 154 giorni in meno di quanto richiesto nel secondo trimestre del 2011, da qui il miglioramento dell’indice.

Udine 22/05/2015

                                                                                              www.giacomellocase.it

*/?>